Frequenza tumore prostata

frequenza tumore prostata

Per carcinoma della prostata si intende una categoria diagnostica che annovera le neoplasie maligne che si originano dalle cellule epiteliali della prostatauna ghiandola dell' apparato genitale maschile. Il tumore alla prostata si sviluppa più frequentemente negli ultracinquantenni; è il secondo più frequenza tumore prostata tipo di tumore negli Stati Unitidove è responsabile del maggior numero di morti da tumore, dopo il tumore source polmone. Il tumore prostatico viene più spesso scoperto all' esame obiettivo o per il tramite di esami ematicicome la misurazione del PSA antigene prostatico specifico. Un sospetto tumore alla prostata è tipicamente confermato tramite l'asportazione biopsia di un frammento di tessutoe il successivo esame istologico. Inizialmente venne classificato come malattia rara, per gli scarsi metodi di indagine e la ridotta speranza di vita media dell'epoca. I primi trattamenti messi in atto furono interventi chirurgici per risolvere l'ostruzione urinaria. La rimozione frequenza tumore prostata dei testicoli, orchiectomiacome trattamento venne eseguita nel infra Terapia ormonalefrequenza tumore prostata con successo limitato. La prostatectomia radicale retropubica venne messa a punto nel da Patrick Walsh. Nel Charles B. La scoperta di questa terapia valse a Huggins nel il Nobel per la Medicina. Schally e Roger Guilleminche per questo vinsero il Nobel per frequenza tumore prostata Medicina nel ; vennero quindi sviluppati e utilizzati in terapia gli agonisti per i recettori del GnRH. La radioterapia per il tumore prostatico venne sviluppata agli inizi del XX secolo e inizialmente consisteva nell'impianto intraprostatico di radio. La radioterapia a fascio esterno fu più utilizzata quando alla metà del XX secolo divennero disponibili fonti di radiazioni più potenti.

DOI: La prognosi per la maggior parte dei soggetti con cancro della prostata, specialmente quando è localizzato o regionale, è molto buona. L'aspettativa di vita frequenza tumore prostata gli uomini anziani con cancro della prostata potrebbe differire di poco rispetto a quelli della stessa età senza tumore article source prostata, dipendendo più dall'età e dalle frequenza tumore prostata.

In molti pazienti, è possibile il controllo locale a lungo termine o persino la guarigione. Il potenziale di guarigione, persino quando il cancro è clinicamente localizzato, dipende dal grading e dalla stadiazione del tumore. In assenza di un trattamento precoce, i pazienti con tumori di grado elevato e scarsamente differenziati hanno una prognosi infausta.

Il frequenza tumore prostata prostatico indifferenziato, il carcinoma a cellule squamose e il carcinoma duttale transizionale rispondono meno alle frequenza tumore prostata convenzionali. Un cancro frequenza tumore prostata non ha possibilità di guarigione. L'aspettativa media di vita con malattia metastatica è di anni, anche se alcuni pazienti sopravvivono per molti anni.

Il trattamento è guidato dai livelli di PSA, dal grado e dallo stadio del tumore, dall'età dei soggetti, dalla presenza di malattie concomitanti e dall'aspettativa di vita.

La maggior parte dei pazienti, indipendentemente dall'età, preferisce una terapia definitiva se il tumore è pericoloso per la vita e potenzialmente curabile.

Diagnosi tumore

Tuttavia, se il tumore si è diffuso al di fuori della prostata, la terapia è palliativa e non definitiva, perché la guarigione è improbabile. Questo approccio richiede periodicamente un'esplorazione rettale, le misurazioni del PSA e il monitoraggio dei sintomi. In frequenza tumore prostata giovani in buono stato di salute e con cancro a basso rischio, la sorveglianza attiva richiede anche biopsie periodiche. Se il tumore progredisce, frequenza tumore prostata necessario il trattamento.

Negli uomini anziani, la sorveglianza attiva determina lo stesso tasso di sopravvivenza globale della prostatectomia; tuttavia, i pazienti sottoposti a intervento chirurgico hanno mostrato un rischio significativamente più basso di metastasi a distanza e di mortalità legata alla patologia specifica. La prostatectomia radicale, alcuni tipi di radioterapia e la crioterapia rappresentano le opzioni primarie.

Un'attenta consulenza per quanto riguarda i rischi ed i benefici di questi trattamenti e la valutazione delle caratteristiche specifiche del paziente età, stato di salute generale, caratteristiche del tumore sono fondamentali nel processo decisionale. La prostatectomia è indicata anche per alcuni uomini più anziani, basandosi sull'aspettativa di vita, sulle malattie concomitanti e sulla capacità di tollerare l'intervento chirurgico e l'anestesia.

La prostatectomia si effettua attraverso un'incisione nel basso addome. Recentemente, è stata sviluppata una tecnica laparoscopica robot-assistita che riduce al minimo le perdite ematiche e la degenza in ospedale, ma non è dimostrato che alteri morbilità o mortalità. La prostatectomia radicale con risparmio dei nervi erigendi riduce la possibilità di una disfunzione erettile, ma non è possibile eseguirla sempre, e questo dipendente dallo stadio e dalla localizzazione del tumore.

La crioterapia distruzione delle cellule neoplastiche prostatiche per congelamento con criosonde, go here dallo scongelamento non è ben definita; i risultati a lungo termine sono sconosciuti.

Gli effetti avversi comprendono l'ostruzione del collo vescicale, l' incontinenza urinariala disfunzione erettile e il dolore o lesioni del retto. Frequenza tumore prostata effetti avversi comprendono la proctite e la cistite da radioterapia, la diarrea, frequenza tumore prostata e, verosimilmente, la frequenza tumore prostata uretrale, frequenza tumore prostata nei pazienti con un'anamnesi positiva per pregressa resezione transuretrale della prostata.

Per frequenza tumore prostata ragione negli ultimi anni si è osservata una riduzione dell'uso di tale test. In particolare la misurazione sierica del PSA va valutata attentamente in base all'età frequenza tumore prostata paziente, la familiarità, l'esposizione a eventuali fattori di rischio e la storia clinica.

I sintomi urinari del tumore della prostata compaiono solo nelle fasi più avanzate della malattia e comunque possono indicare anche la presenza di patologie diverse dal tumore. È quindi molto importante che la diagnosi sia eseguita da un medico specialista che prenda in considerazione diversi fattori frequenza tumore prostata di decidere come procedere.

L'unico esame in grado di identificare con certezza read more presenza di cellule tumorali nel tessuto prostatico è la biopsia prostatica.

La risonanza magnetica multiparametrica è diventata fondamentale per decidere se e come sottoporre il paziente a tale biopsia, che viene eseguita in anestesia locale, ambulatorialmente o in day hospital, e dura pochi minuti. Grazie alla guida della sonda ecografica inserita nel retto vengono effettuati, con un ago speciale, circa 12 prelievi per via trans-rettale o per via trans-perineale la regione frequenza tumore prostata tra retto e scroto che sono poi analizzati dal patologo al microscopio alla ricerca di eventuali cellule tumorali.

Il tumore della prostata viene classificato in base al gradoche indica l'aggressività della malattia, e frequenza tumore prostata stadio, che indica invece lo stato della malattia. A seconda della fase in cui è la malattia si procede anche a effettuare esami di stadiazione come TC tomografia computerizzata o risonanza magnetica. Per verificare la presenza di eventuali metastasi allo scheletro si utilizza in casi selezionati anche la scintigrafia ossea.

Il patologo che analizza il tessuto prelevato con la biopsia assegna al tumore il cosiddetto grado di Gleason, cioè un numero compreso tra 1 e 5 che indica quanto l'aspetto delle ghiandole tumorali sia simile o diverso da quello delle ghiandole normali: più simili sono, più basso sarà il grado di Gleason. Frequenza tumore prostata Masetti studia il ruolo dei macrofagi coinvolti in questo processo.

Ma c'è una possibilità per ridurne la portata. Sei in : Magazine Tool della salute Glossario delle malattie Tumore frequenza tumore prostata prostata.

Glossario delle malattie Share on facebook Share on google-plus Share on frequenza tumore prostata. Tag: tumore della prostata prostata. Storia familiare : il rischio per un uomo aumenta nel caso in cui il padre o un fratello abbiano una storia clinica di tumore della prostata.

Razza : il tumore della prostata è più comune negli uomini afroamericani rispetto ai bianchi, compresi gli uomini di origine ispanica. La frequenza è inoltre minore negli uomini asiatici e nei nativi americani.

Dieta : alcuni studi suggeriscono frequenza tumore prostata gli uomini che seguono frequenza tumore prostata dieta ricca di grassi animali o carne potrebbero essere più esposti e, allo stesso modo, uomini che seguono una dieta ricca di frutta e verdura sembrerebbero meno frequenza tumore prostata rischio. Terapia ormonale del tumore prostatico anche per tumori della prostata metastatici o localmente avanzati Il testosterone prodotto dai testicoli maschili stimola la crescita del tumore della prostata.

Ovviamente è un approccio difficile da accettare psicologicamente. Per questo oggi, a meno che sia il paziente stesso a preferire questa soluzione drastica per non doversi sottoporre continuamente alle cure, l'intervento chirurgico è riservato ai soli casi di urgenza, nei quali occorra abbassare rapidamente i livelli di testosterone per ridurre la compressione di metastasi ossee sul midollo spinale compressione spinale.

Conseguentemente, dopo una valutazione di questi dati possono rendersi necessari altri esami come la TAC o la scintigrafia ossea un esame clinico che riflette il rimaneggiamento osseo. La scelta terapeutica dipende dai risultati di tutti gli see more eseguiti esami di stadiazionedall'opinione di un gruppo di specialisti dedicati che settimanalmente discutono il quadro clinico di ogni paziente tumorboard e in alcuni casi dalla scelta del paziente.

L'urologo ha la funzione del click manager" che accompagna il paziente attraverso tutte le fasi del percorso diagnostico-terapeutico, spiega le opzioni terapeutiche ed esegue anche l'intervento chirurgico, qualora fosse necessario.

In tutti frequenza tumore prostata casi, inoltre, il follow up del paziente ha lo scopo di valutare la frequenza e di controllare, se possibile, l'evoluzione degli effetti collaterali indotti dai vari tipi di trattamento o delle complicanze causate dalla malattia. Frequenza tumore prostata del PSA Antigene Prostatico Specifico — Consiste in un prelievo di sangue allo scopo di verificare il livello ematico di PSA, una sostanza prodotta dalla ghiandola prostatica che serve a fluidificare il liquido seminale.

Una piccola quantità di PSA circola sempre nel sangue. Il tessuto viene poi analizzato al microscopio per accertare la presenza di cellule frequenza tumore prostata. Cancer Res. Schally, AJ. Kastin; A. Arimura, Hypothalamic follicle-stimulating hormone FSH and go here hormone LH -regulating hormone: structure, physiology, and clinical studies. Tolis, D. Ackman; A.

Stellos; A. Mehta; F. Labrie; AT. Fazekas; AM. Comaru-Schally; AV. Schally, Tumor growth inhibition in patients with frequenza tumore prostata carcinoma treated frequenza tumore prostata luteinizing hormone-releasing hormone agonists.

Tumore della prostata

Denmeade, JT. Isaacs, A history of prostate cancer treatment.

frequenza tumore prostata

Scott, DE. Johnson; JE. Schmidt; RP. Gibbons; GR. Prout; JR. Joiner; Frequenza tumore prostata. Saroff; GP. Murphy, Frequenza tumore prostata of advanced prostatic carcinoma frequenza tumore prostata cyclophosphamide or 5-fluorouracil: results of first national randomized study. URL consultato l'11 novembre Hoffman, FD. Gilliland; JW.

Eley; LC. Harlan; RA. Stephenson; JL. Stanford; PC. Albertson; AS. Hamilton; WC. Hunt; AL. Potosky, Racial and ethnic differences in advanced-stage prostate cancer: the Prostate Cancer Outcomes Study. URL consultato il 27 gennaio Cancer Prev. Hsing and Anand P. Cancer Inst. Hankey, EJ. Feuer; LX. Clegg; RB. Hayes; JM. Legler; PC. Prorok; LA. Ries; RM. Merrill; RS.

Kaplan, Cancer surveillance series: interpreting trends in prostate cancer--part I: Evidence of the effects of screening in recent prostate cancer incidence, mortality, and survival rates.

Breslow, CW.

Un istituto di riferimento dove la ricerca sui tumori diventa cura in tempo reale

Chan; G. Dhom; RA. Drury; LM. Franks; B. Gellei; YS. Lee; S. Lundberg; B. Sparke; NH. Sternby; H. Tulinius, Latent carcinoma of prostate at autopsy in seven areas. Jemal, T. Frequenza tumore prostata E. Ward; A. Samuels; RC. Tiwari; A. Ghafoor; EJ. Feuer; MJ. Thun, Cancer statistics, Steinberg, BS.

Carcinoma della prostata

Carter; TH. Beaty; B. Childs; PC. Walsh, Family history and the risk of prostate cancer. Lichtenstein, NV. Holm; PK. Verkasalo; A. Iliadou; J. Kaprio; M. Koskenvuo; E. Pukkala; A. Skytthe; K. Il cancro carcinoma della prostata è il tumore più frequente delle vie urinarie maschili e interessa la ghiandola prostatica che circonda l'uretra a livello della sua fuoriuscita dalla vescica. La ghiandola prostatica esiste solo nel sesso maschile, il suo compito è la produzione di una parte del liquido seminale.

La ghiandola prostatica è ormonodipendente e la sua crescita è stimolata soprattutto dal testosterone, l'ormone sessuale maschile più importante. Il cancro della prostata nasce click cellule della ghiandola che iniziano a proliferare in modo incontrollato.

Non si conosce ad oggi una causa chiaramente determinabile per la formazione di un cancro prostatico. Fattori di rischio sono in prima linea una certa frequenza tumore prostata e l'età: Se padre o fratelli sono affetti da cancro della prostata, il rischio di ammalarsi frequenza tumore prostata. Il carcinoma prostatico è raro al di sotto dei 45 anni e frequenza tumore prostata sua frequenza aumenta in modo lineare con l'aumentare dell'età.

Un altro fattore di rischio sono le infezioni della prostata frequenza tumore prostatain modo particolare, infezioni da germi sessualmente trasmissibili come le clamidie, i gonococchi o la sifilide sembrano aumentare il rischio. Altri fattori di rischio sono il sovrappeso e l'abuso di nicotina. Come nel resto dell'Europa, anche nella Provincia di Bolzano il carcinoma della prostata è il tumore maligno più frequente nel sesso maschile. In frequenza tumore prostata paesi, il carcinoma della prostata è persino più frequente del cancro della mammella frequenza tumore prostata donne, quindi attualmente è il tumore maligno più frequente in assoluto.

Nelle sue fasi precoci, il carcinoma prostatico non dà sintomi. In una fase più tardiva i sintomi possono essere gli frequenza tumore prostata dell'ipertrofia prostatica benigna, quindi aumentata frequenza minzionale durante la notte nicturiaritardo nell'inizio della minzione, getto d'urina debole, sangue nell'urina ematuria o minzione dolorosa.

Negli stadi avanzati i sintomi possono essere dovuti alla presenza di metastasi in altri organi. I sintomi più frequenti sono frequenza tumore prostata scheletrici più frequentemente a livello del bacino, della colonna lombare e delle coste, causati da metastasi ossee.

La diagnosi del carcinoma prostatico viene posta solitamente con una visita specialistica urologica, durante la quale viene eseguita la palpazione della ghiandola frequenza tumore prostata e un esame del sangue particolare, il PSA-test. Questo esame rileva una sostanza che viene prodotta solo nella prostata.

Con la palpazione si valutano click consistenza e le dimensioni della ghiandola. Se alla visita o con il PSA-test viene posto un sospetto, si esegue un'ecografia prostatica e dei prelievi di tessuto prostatico sotto guida ecografica, che vengono analizzati frequenza tumore prostata patologo.

La diagnosi di carcinoma della prostata viene posta con la biopsia prelievo di tessuto. Le possibilità di trattamento sono molteplici e variano dal semplice controllo clinico ad frequenza tumore prostata regolari, alla chirurgia con asportazione della ghiandola prostatica e dei linfonodi della regione vicino al tumore prostatectomia radicalela radioterapia, la chemioterapia, la terapia ormonale oppure anche a terapie combinate.

Il tipo di terapia si orienta allo stadio tumorale, all'aggressività del carcinoma e al valore del PSA. Conseguentemente, dopo una valutazione di questi dati possono rendersi necessari altri esami come la TAC o la scintigrafia ossea un esame clinico che riflette il rimaneggiamento osseo. La scelta terapeutica dipende dai risultati di tutti gli esami eseguiti esami di stadiazionevisit web page di un gruppo di specialisti dedicati che settimanalmente discutono il quadro clinico di ogni paziente tumorboard e in alcuni casi dalla scelta del paziente.

L'urologo ha la funzione del "case manager" che accompagna il paziente attraverso tutte le fasi del percorso diagnostico-terapeutico, spiega le opzioni terapeutiche ed esegue anche l'intervento chirurgico, qualora fosse necessario. In tutti i casi, inoltre, il follow up del paziente ha lo scopo di valutare la frequenza e di controllare, se possibile, l'evoluzione degli effetti collaterali indotti dai vari frequenza tumore prostata di trattamento o delle complicanze causate dalla malattia.

La visita di follow up consiste in un esame clinico ed esplorazione rettale ogni 3 mesi nei primi due anni dal trattamento primario, successivamente ad intervalli più distanziati Il dosaggio del PSA viene ripetuto ad intervalli simili a quelli della visite. In casi particolari possono rendersi necessari esami aggiuntivi sulla base della situazione clinica del paziente.

Frequenza tumore prostata Guida tumori Tumore della prostata Diagnosi tumore Diagnosi tumore.